Penale.it

Google  

 La newsletter
   gratis via e-mail

 Annunci Legali




Ambiente/Animali

4 aprile 2016
Corte Costituzionale, sentenza 11 gennaio 2016 (dep. 23 marzo 2016), n. 56
Illegittimità costituzionale dell’art. 181, comma 1-bis, del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137), nella parte in cui prevede «: a) ricadano su immobili od aree che, per le loro caratteristiche paesaggistiche siano stati dichiarati di notevole interesse pubblico con apposito provvedimento emanato in epoca antecedente alla realizzazione dei lavori; b) ricadano su immobili od aree tutelati per legge ai sensi dell’articolo 142 ed».


8 ottobre 2013
Corte di Cassazione, sezione III penale, sentenza 9 aprile 2013 (dep. 23 settembre 2013), n.3 9053
Anche il veterinario può rispondere del reato di uccisione di animali ex art. 544bis c.p.


8 ottobre 2013
Corte di Cassazione, sezione III penale, ordinanza 20 giugno 2013 (dep. 17 settembre 2013, n. 38034)
La Suprema Corte conferma il proprio orientamento in tema di uso di collare "anti-abbaio": costituisce reato ai sensi della'rt. 727, comma 2, c.p.


25 agosto 2011
Corte Costituzionale, Sentenza 20 luglio 2011 (dep. 23 luglio 2011), n. 253
L’intera disciplina contenuta nel d.lgs 133/2005, in materia di incenerimento di rifiuti, si pone in termini di specialità rispetto a quella generale riguardante gli impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti (artt. 208 e ss. d.lgs. 152/2006) e rispetto a quella riguardante i soli impianti di incenerimento di rifiuti urbani (sottoposti ad AIA, contenuta nel d.lgs. 59/2005 ed oggi trasfusa nel Titolo III-bis del d.lgs. 152/2006)


30 gennaio 2010
Corte Costituzionale, Sentenza 25 gennaio 2010 (dep. 28 gennaio 2010), n. 28
Illegittimità costituzionale dell’art. 183, comma 1, lettera n), d.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), nel testo antecedente alle modiche introdotte dall’art. 2, comma 20, del d.lgs. 16 gennaio 2008, n. 4 (Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del d.lgs. 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale), nella parte in cui prevede: «rientrano altresì tra i sottoprodotti non soggetti alle disposizioni di cui alla parte quarta del presente decreto le ceneri di pirite, polveri di ossido di ferro, provenienti dal processo di arrostimento del minerale noto come pirite o solfuro di ferro per la produzione di acido solforico e ossido di ferro, depositate presso stabilimenti di produzione dismessi, aree industriali e non, anche se sottoposte a procedimento di bonifica o di ripristino ambientale»


22 maggio 2008
Tribunale di Cosenza, Sezione II Penale Riesame, Ordinanza 17 gennaio 2008 (dep. 30 gennaio 2008) - Pres. Gallo, Est. Branda
Smaltimento di rifiuti: sequestro preventivo di beni del fallimento e responsabilità del curatore fallimentare per l'omesso smaltimento


17 gennaio 2008
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, Sentenza 13 novembre 2007 (dep. 7 gennaio 2008), n. 175
Maltrattamento di animali: è e resta reato lasciare il cane in auto sotto il sole


27 dicembre 2007
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, Sentenza 24 ottobre 2007 (dep. 30 novembre 2007), n. 44822
Delitti di uccisione e maltrattamento di animali: stato dell’arte tra normativa vecchia e nuova


2 novembre 2006
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, Sentenza 12 maggio 2006 (dep. 12 ottobre 2006), n. 34095/2006 (547/2006)
Reati contro il sentimento per gli animali: un'associazione statutariamente deputata alla protezione degli animali è parte offesa e ha diritto all'avviso ex art. 408 cpp


13 giugno 2006
Corte di Cassazione, Sezione III Penale, Sentenza 14 dicembre 2005 (dep. 16 gennaio 2006), n. 1414/2006 (2314/2006)
Concetto di "rifiuti": stato dell'arte con questione di legittimità costituzionale


 
© Copyright Penale.it - SLM 1999-2012. Tutti i diritti riservati salva diversa licenza. Note legali  Privacy policy