Penale.it

Google  

 La newsletter
   gratis via e-mail

 Annunci Legali




Patrocinio a spese Stato

19 luglio 2013
Corte Costituzionale. ordinanza 3 luglio 2013 (dep. 12 luglio 2013), n. 191
Patrocinio a spese dello Stato: il sostituto nominato ex art. 97, comma 4, c.p.p. ha diritto alla liquidazione degli onorari


2 maggio 2012
Corte Costituzionale, sentenza 16 aprile 2012 (dep. 20 aprile 2012), n. 101
Patrocinio a spese dello Stato in favore del ristretto extracomunitario. La mancata produzione della certificazione consolare nel termine dei venti giorni comporta la revoca del beneficio, ma la Consulta ne salva l'irretroattività.


19 dicembre 2011
Corte di Cassazione, sezione VI penale, sentenza 8 novembre 2011 (dep. 14 dicembre 2011), n. 46537
Qualora il giudice condanni con sentenza, ex art. 110, comma 3, c.p.p. d.p.r. 115/2002 (T.U. spese di giustizia), l’imputato alla rifusione, in favore dello Stato, delle spese sostenute dalla parte civile ammessa al patrocinio a spese sello Stato, la somma deve coincidere con quella che lo Stato liquida al difensore di parte civile ex art. 82, comma 1, T.U. spese di giustizia, dovendo tale specifica liquidazione essere contenuta nel dispositivo della stessa sentenza


16 aprile 2010
Corte Costituzionale, Sentenza 14 aprile 2010 (dep. 16 aprile 2010), n. 139
Illegittimità costituzionale dell’art. 76, comma 4-bis, d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 (T.U. Spese di giustizia), nella parte in cui, stabilendo che per i soggetti già condannati con sentenza definitiva per i reati indicati nella stessa norma (mafia nonché ipotesi più gradi di contrabbando e supefacenti) il reddito si ritiene superiore ai limiti previsti per l’ammissione al patrocino a spese dello Stato, non ammette la prova contraria.


30 maggio 2009
Corte di Cassazione, Sezioni Unite Penali, Sentenza 27 novembre 2008 (dep. 16 febbraio 2009), n. 6591
Costituisce reato la falsa dichiarazione di un reddito, ai fini del patrocinio a spese dello Stato, anche se comunque rientrante nei limiti fissati dalla legge


28 settembre 2008
Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, Sentenza 1° aprile 2008 (dep. 22 settembre 2008), n. 36313
Patrocinio a spese dello Stato: i valori medi non possono mai essere superati


23 luglio 2008
Tribunale di Cagliari, Ordinanza 22 aprile 2008 (dep. 4 giugno 2008), dott. Claudio Gatti
Il Tribunale di Cagliari ha disposto (con ordinanza conseguente ad impugnazione di provvedimento di rigetto dell'istanza di liquidazione dei compensi) che la richiesta di liquidazione dei compensi professionali spettanti al difensore d'ufficio del cosiddetto "irreperibile di fatto" debba essere accolta anche nelle ipotesi in cui l'imputato - resosi successivamente irreperibile - abbia, in sede di udienza di convalida dell'arresto, eletto domicilio presso il difensore. Sarà, tuttavia, necessario che sussistano ulteriori elementi che evidenzino la non rintracciabilità dell'imputato e, quindi, la sua condizione di irreperibile di fatto (si pensi al caso in cui si tratti di straniero extracomunitario senza domicilio o dimora in Italia; che sia stato trovato in possesso di documenti falsi; che il giudice abbia dato il nulla osta per l'espulsione amministrativa, e così via). Il Tribunale di Cagliari, pertanto, accoglie l'orientamento "sostanziale" in relazione al concetto di irreperibilità adottato negli artt. 116 e 117 del D.P.R. 30 maggio 2002, n. 115.


15 febbraio 2008
Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, Sentenza 25 ottobre 2007 (dep. 4 gennaio 2008), n. 60
Successione di tariffe e patrocinioa spese dello Stato: per la liquidazione degli onorari valgono gli stessi principi elaborati in materia civile


7 luglio 2007
Corte Costituzionale, Sentenza 20 giugno 2007 (dep. 6 luglio 2007), n. 254
Il patrocinio a spese dello Stato in favore dello straniero copre anche l'interprete. Illegittimità costituzionale dell’art. 102 del d.P.R. 30 maggio 2002, n. 115 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia), nella parte in cui non prevede la possibilità, per lo straniero ammesso al patrocinio a spese dello Stato che non conosce la lingua italiana, di nominare un proprio interprete


3 luglio 2006
Corte di Cassazione, Sezione V Penale, Sentenza 13 aprile 2006 (dep. 12 maggio 2006), n. 16338/2006 (697/2006)
False attestazioni nell'istanza di ammissione al gratuito patrocinio: non è detto che sia reato


21 aprile 2006
Corte Costituzionale, Ordinanza 5 aprile 2006, n. 160 (dep. 14 aprile 2006)
Applicazione del patrocinio a spese dello Stato per gli imputati irreperibili: costituzionalmente conforme la mancata previsione del pagamento di voci diverse dagli onorari del difensore


17 gennaio 2006
Corte di Cassazione, Sezione IV Penale, Sentenza 26 ottobre 2005 (dep. 05 gennaio 2006), n. 109/2006 (1753/2005)
Convivenza more uxorio: si tiene conto del reddito del convivente del detenuto ai fini dell'ammissione al patrocinio a spese dello Stato


1 gennaio 2003
Corte Costituzionale, Sentenza 25 settembre 2003 (dep. 1 ottobre 2003), n. 304
Infondatezza della questione di legittimità costituzionale dell’art. 6, comma 1, della legge 30 luglio 1990, n. 217 (Istituzione del patrocinio a spese dello Stato per i non abbienti), come modificato dalla legge 29 marzo 2001, n. 134 (Modifiche alla legge 30 luglio 1990, n. 217, recante istituzione del patrocinio a spese dello Stato per i non abbienti), trasfuso nell’art. 96, comma 1, del decreto legislativo 30 maggio 2002, n. 113 (Testo unico delle disposizioni legislative in materia di spese di giustizia), sollevata in riferimento all’art. 3 della Costituzione.


28 giugno 2002
Corte Costituzionale, Ordinanza 19 giugno 2002 (dep. 28 giugno 2002), n. 299
Manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale dell’art. 17-bis della legge 30 luglio 1990, n. 217 (elenco dei difensori per il patrocinio a spese dello Stato per i non abbienti) in riferimento agli artt. 3 e 24, terzo comma, Cost.


 

 

 
© Copyright Penale.it - SLM 1999-2012. Tutti i diritti riservati salva diversa licenza. Note legali  Privacy policy