Penale.it

Google  

 La newsletter
   gratis via e-mail

 Annunci Legali




Social Network

29 aprile 2016
Tribunale di Vallo della Lucania, Ufficio del Giudice per le indagini preliminari, sentenza 24 febbraio 2016, n. 22
L'amministratore di un gruppo Facebook non risponde del reato di diffamazione per i commenti di terzi a meno che non li abbia approvati espressamente. Tuttavia, sarą punibile qualora abbia scientemente omesso di cancellare, anche a posteriori, le frasi diffamatorie. Una discutibile decisione - in questa seconda parte - del GUP di Vallo della Lucania.


 
© Copyright Penale.it - SLM 1999-2012. Tutti i diritti riservati salva diversa licenza. Note legali  Privacy policy