Penale.it

Google  

 La newsletter
   gratis via e-mail

 Annunci Legali




IN PRIMO PIANO

27 luglio 2018 - Procedura (Giurisprudenza)
Corte Costituzionale, sentenza 10 luglio 2018 (dep. 27 luglio 2018), n 180
Illegittimità costituzionale dell’art. 2-bis della legge 13 giugno 1990, n. 146 (Norme sull’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali e sulla salvaguardia dei diritti della persona costituzionalmente tutelati. Istituzione della Commissione di garanzia dell’attuazione della legge), nella parte in cui consente che il codice di autoregolamentazione delle astensioni dalle udienze degli avvocati – adottato in data 4 aprile 2007 dall’Organismo Unitario dell’Avvocatura (OUA) e da altre associazioni categoriali (UCPI, ANF, AIGA, UNCC), valutato idoneo dalla Commissione di garanzia per lo sciopero nei servizi pubblici essenziali con delibera n. 07/749 del 13 dicembre 2007 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 3 del 2008 – nel regolare, all’art. 4, comma 1, lettera b), l’astensione degli avvocati nei procedimenti e nei processi in relazione ai quali l’imputato si trovi in stato di custodia cautelare, interferisca con la disciplina della libertà personale dell’imputato.


23 luglio 2018 - Pena/Esecuzione/Sorveglianza (Giurisprudenza)
Corte Costituzionale, sentenza 4 luglio 2018 (dep. 23 luglio 2018), n. 174
Illegittimità costituzionale dell’art. 21-bis della legge 26 luglio 1975, n. 354 (Norme sull’ordinamento penitenziario e sull’esecuzione delle misure privative e limitative della libertà), nella parte in cui, attraverso il rinvio al precedente art. 21, con riferimento alle detenute condannate alla pena della reclusione per uno dei delitti di cui all’art. 4-bis, commi 1, 1-ter e 1-quater, della legge n. 354 del 1975, non consente l’accesso all’assistenza all’esterno dei figli di età non superiore agli anni dieci oppure lo subordina alla previa espiazione di una frazione di pena, salvo che sia stata accertata la sussistenza delle condizioni previste dall’art. 58-ter della medesima legge.


17 luglio 2018 - Persona (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione III penale, sentenza 19 gennaio 2018 (dep. 16 luglio 2018), n. 32462
Non ricorre l'aggravante dell'uso di sostanza alcoliche (art. 609-ter, comma 1, n. 2) c.p. se la vittima di violenza sessuale le ha assunte volontariamente. Lo stato di ebbrezza, pur determinato dalla stessa vittima, costituisce, comunque, "condizione di inferiorità fisica o psichica" tale da fondare, se vi è stato abuso, la condanna per il reato di cui all'art. 609-octies c.p.


11 luglio 2018 - Pena/Esecuzione/Sorveglianza (Giurisprudenza)
Corte Costituzionale, sentenza 21 giugno 2018 (dep. 11 luglio 2018), n. 141
Illegittimità costituzionale dell’art. 58-quater, comma 4, della legge 26 luglio 1975, n. 354 (Norme sull’ordinamento penitenziario e sull’esecuzione delle misure privative e limitative della libertà), nella parte in cui si applica ai condannati all’ergastolo per il delitto di cui all’art. 630 del codice penale che abbiano cagionato la morte del sequestrato; 2) in via consequenziale, ai sensi dell’art. 27 della legge 11 marzo 1953, n. 87 (Norme sulla costituzione e sul funzionamento della Corte costituzionale), illegittimità costituzionale dell’art. 58-quater, comma 4, della legge n. 354 del 1975, nella parte in cui si applica ai condannati all’ergastolo per il delitto di cui all’art. 289-bis del codice penale che abbiano cagionato la morte del sequestrato.


10 luglio 2018 - Processo Penale Telematico (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione V penale, sentenza 28 febbraio 2018 (dep. 16 maggio 2018), n. 21710
Invio degli atti via PEC dal giudice procedente al tribunale per il riesame senza le forme di cui agli artt. 149 e 150 c.p.p. (in particolare, senza l'attestazione di conformità all'originale da parte del cancelliere mittente): il dies a quo per la decisione del riesame non coincide con quello di ricezione della PEC, bensì con il diverso giorno di effettiva percezione e stampa da parte dell'ufficio. Nel caso di specie, l'attestazione di consegna PEC recava la data 4 ottobre 2017, ma la casella era stata visionata il successivo 17 ottobre 2017. Quando la Cassazione "salva" il personale distratto a scapito delle urgenze tipiche delle questioni di libertà personale


2 gennaio 2017 - Informatica/Internet (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione V penale, sentenza 14 luglio 2016 (dep. 27 dicembre 2017), n. 54946
Responsabile il gestore del sito Internet per omessa rimozione di un commento diffamatorio? Una controversa soluzione della Suprema Corte


1 dicembre 2014 - Formazione/Convegnistica (Link e segnalazioni)
Tutti i lunedì, gli aggiornamenti di Penale.it. Clicca per iscriverti.


ULTIMI INSERIMENTI

5 luglio 2018- Procedura (Giurisprudenza)
Corte Costituzionale, sentenza 21 marzo 2018 (dep. 5 luglio 2018), n. 141
Illegittimità costituzionale dell’art. 517 del codice di procedura penale, nella parte in cui, in seguito alla nuova contestazione di una circostanza aggravante, non prevede la facoltà dell’imputato di richiedere al giudice del dibattimento la sospensione del procedimento con messa alla prova.


22 giugno 2018- Procedura (Giurisprudenza)
Decreto-Legge 22 giugno 2018, n. 73 - Misure urgenti e indifferibili per assicurare il regolare e ordinato svolgimento dei procedimenti e dei processi penali nel periodo necessario a consentire interventi di edilizia giudiziaria per il Tribunale di Bari e la Procura della Repubblica presso il medesimo tribunale
Bari: sospensione termini e prescrizione per decreto-legge. In vigore dal 22 giugno 2018


10 giugno 2018- Procedura (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione VI penale, sentenza 15 marzo 2018 (dep. 4 giugno 2018), n 24937
Chi sbaglia non paga. "In ogni caso si osserva che, secondo quanto da questa Corte in precedenti pronunce statuito, in ipotesi di invio dell'atto tramite posta elettronica certificata (c.d. PEC), la semplice verifica dell'accettazione dal sistema e della ricezione del messaggio di consegna ad una determinata data e ora dell'allegato notificato, è sufficiente a far ritenere perfezionata e pienamente valida la notifica, senza alcuna necessità di ulteriori verifiche (in tal senso circa la omessa visualizzazione degli allegati: Sez. 4, n. 2431 del 15/12/2016, dep. 2017, Dionigi, Rv. 268877), costituendo l'eventuale omesso invio del relativo atto allegato una mera irregolarità (Sez. 2, n. 52517 del 03/11/2016, Russo, Rv. 268816)" (fattispecie di notificazione di atto incompleto per omessa scansione del retro)


5 maggio 2018- Informatica/Internet (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione V penale, sentenza 19 febbraio 2018 (dep. 16 aprile 2018), n. 16751
La mera animazione di un sito-forum non determina, in sè, la corresponsabilità penale per le frasi o scritti ad altri materialmente riferibili, in assenza di elementi specificamente enunciati che denotino la sua coscienza e volontà nell'attività diffamatoria


30 aprile 2018- Dati personali e privacy (Link e segnalazioni)
La genetica ai tempi del GDPR – Privacy e data protection tra ricerca scientifica e accertamento penale - Roma, 9 maggio 2018


28 aprile 2018- Professioni legali (Legislazione)
Decreto Ministeriale (Giustizia) 8 marzo 2018, n. 37 - Regolamento recante modifiche al decreto 10 marzo 2014, n. 55, concernente la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense, ai sensi dell'articolo 13, comma 6, della legge 31 dicembre 2012, n. 247
Rivisti i parametri forensi, anche nel settore penale (art. 3). In vigore dal 27 aprile 2018


26 aprile 2018- Procedura (Legislazione)
Decreto legislativo 10 aprile 2018, n. 36 - Disposizioni di modifica della disciplina del regime di procedibilita' per taluni reati in attuazione della delega di cui all'articolo 1, commi 16, lettere a) e b), e 17, della legge 23 giugno 2017, n. 103
Con disposizioni transitorie per la proposizione della querela per fatti precedenti. In vigore dal 7 maggio 2018


24 aprile 2018- Procedura (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione IV penale, sentenza 12 gennaio 2018 (dep. 13 marzo 2018), n. 11378
Speciale tenuità del fatto incompatibile con la continuazione, ma quest'ultima va verificata con rigore


27 marzo 2018- Processo Penale Telematico (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, Sezione I penale, sentenza 29 gennaio 2018 (dep. 16 marzo 2018), n. 12309
Doppia notificazione via PEC per avvocato e cliente domiciliato? La Cassazione propende per la soluzione negativa.


26 marzo 2018- Penale generale (Legislazione)
Decreto Legislativo 1 marzo 2018, n. 21 - Disposizioni di attuazione del principio di delega della riserva di codice nella materia penale a norma dell'articolo 1, comma 85, lettera q), della legge 23 giugno 2017, n. 103.
In vigore dal 6 aprile 2018 la riserva di codice in materia penale. Ricollocate nel corpus codicistico alcuni reati previsti da leggi speciali


23 marzo 2018- Procedura (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione V penale, sentenza 24 novembre 2017 (dep. 5 marzo 2018), n. 9936
Costituisce revoca implicita della costituzione di parte civile la formulazione, nel giudizio di primo grado, di conclusioni orali consistenti nella richiesta "di condanna degli imputati come richiesto dal pubblico ministero", senza alcun richiamo alle conclusioni scritte già depositate, documentanti la richiesta risarcitoria avanzata


23 marzo 2018- Ambiente/Animali (Giurisprudenza)
Corte Costituzionale, sentenza 7 febbraio 2018 (dep. 23 marzo 2018), n. 58
Illegittimità costituzionale dell’art. 3 del decreto-legge 4 luglio 2015, n. 92 (Misure urgenti in materia di rifiuti e di autorizzazione integrata ambientale, nonché per l’esercizio dell’attività d’impresa di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale) e degli artt. 1, comma 2, e 21-octies della legge 6 agosto 2015, n. 132 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 27 giugno 2015, n. 83, recante misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria).


2 marzo 2018- Pena/Esecuzione/Sorveglianza (Giurisprudenza)
Corte Costituzionale, sentenza 6 febbraio 2018 (dep. 2 marzo 2018), n. 41
Illegittimità costituzionale dell’art. 656, comma 5, del codice di procedura penale, nella parte in cui si prevede che il pubblico ministero sospende l’esecuzione della pena detentiva, anche se costituente residuo di maggiore pena, non superiore a tre anni, anziché a quattro anni.


22 febbraio 2018- Procedura (Legislazione)
Decreto Legislativo 6 febbraio 2018, n. 11 - Disposizioni di modifica della disciplina in materia di giudizi di impugnazione in attuazione della delega di cui all'articolo 1, commi 82, 83 e 84, lettere f), g), h), i), l) e m), della legge 23 giugno 2017, n. 103
In Gazzetta la "mini-riforma" delle impugnazioni penali. In vigore dal 6 marzo 2018


8 febbraio 2018- Processo Penale Telematico (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione IV penale, sentenza 25 ottobre 2017 (dep. 8 febbraio 2018), n. 6164
La Suprema Corte conferma l'inammissibilità dell'impugnazione (opposizione a decreto penale) inviata via PEC


6 febbraio 2018- Procedura (Legislazione)
LEGGE 11 gennaio 2018, n. 6 - Disposizioni per la protezione dei testimoni di giustizia
In vigore dal 21 febbraio 2018


1 febbraio 2018- Minori/Famiglia (Legislazione)
Legge 11 gennaio 2018, n. 4 - Modifiche al codice civile, al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in favore degli orfani per crimini domestici.
Gli interventi a tutela degli orfani dei crimini domestici


18 gennaio 2018- Circolazione stradale (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione IV penale, sentenza 27 settembre 2017 (dep. 19 ottobre 2017), n. 48330
Guida in stato di ebbrezza e svolgimento di lavori di pubblica utilità: il giudice deve sospendere gli effetti della sospensione della patente di guida sino all'esito della sanzione sostitutiva (con eventuale sostituzione-rideterminazione)


12 gennaio 2018- Procedura (Legislazione)
Decreto legislativo 29 dicembre 2017, n. 216 - Disposizioni in materia di intercettazioni di conversazioni o comunicazioni, in attuazione della delega di cui all'articolo 1, commi 82, 83 e 84, lettere a), b), c), d) ed e), della legge 23 giugno 2017, n. 103
La nuova disciplina delle intercettazioni e dei captatori informatici


18 dicembre 2017- Informatica/Internet (Giurisprudenza)
Corte di Cassazione, sezione V penale, sentenza 25 settembre 2017 (dep. 12 dicembre 2017), n. 55418
La Cassazione interviene sulla rilevanza del "like" (mi piace) su Facebook e istigazione a delinquere


 

 

 
© Copyright Penale.it - SLM 1999-2012. Tutti i diritti riservati salva diversa licenza. Note legali  Privacy policy